Nuovi approcci riabilitativi        

RELATRICE: Dr.ssa Marialuisa Gandolfi

La malattia di Parkinson è una patologia neurodegenerativa con una evoluzione lenta ma progressiva che coinvolge funzioni motorie come il cammino e l’equilibrio e funzioni cognitive e il dolore.

La malattia si presenta con molti disturbi che possono essere presenti contemporaneamente nelle diverse fasi di malattia. Questa complessità richiede quindi il coinvolgimento di diversi specialisti che operano in un contesto inter- e multidisciplinare.

La riabilitazione riveste un ruolo cruciale in quanto può rallentare la progressione della disabilità legata alla progressione della malattia e può anche essere efficace in alcuni sintomi per i quali la sola terapia farmacologica è inefficacie.

In particolare, i disturbi del cammino e dell’equilibrio sono altamente invalidanti per la persona affetta da Malattia di Parkinson e possono essere migliorati (o ridotti nella loro gravità) con specifici approcci riabilitativi.

Negli ultimi anni, la riabilitazione del cammino e dell’equilibrio è stata arricchita dall’utilizzo di nuove tecnologie che permettono di esercitare il movimento con dispositivi robotici anche in persone con gravi disturbi motori. Queste nuove tecnologie rappresentano una risorsa importante per migliorare la riabilitazione delle persone con malattia di Parkinson ma anche per migliorare la ricerca in questo importante settore.

Dr.ssa Marialuisa Gandolfi

Prof. Nicola Smania

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Si informa che lo scroll, e la continuazione della navigazione valgono come accettazione.

Chiudi